Fermo, prestigiosa città storica che sorge a due passi dal mare, dal gusto classico dove ognuno è protagonista.

Ultimi post dal magazine
Top

La città di Fermo

Benvenuti a Fermo, nelle Marche!
Il centro storico, il paesaggio nei dintorni, le spiagge, gli itinerari naturalistici, le vie dello shopping...: ecco cosa vedere per scoprire la città.

La vocazione della città di Fermo, per la sua storia di città di studi e per la sua tradizione di centro di scambi culturali nell’Adriatico, è volta da sempre all’accoglienza e all’ospitalità. Gli strumenti di cui la città dispone per continuare a rispondere a questa tendenza sono molteplici e si sono consolidati e affinati nel tempo. In primo luogo, la cultura.

Cosa vedere a Fermo

La città di Fermo conserva un impianto urbano rinascimentale intatto che partendo dalla principale Piazza del Popolo – tra le più belle delle Marche – è godibile attraverso una serie di itinerari costellati di chiese, tra cui la Cattedrale dalla splendida facciata gotica, palazzi nobiliari, cortili e portali artistici.

Questo paese delle Marche ospita una Pinacoteca Civica ricca di tavole tardogotiche, celebre per la famosa “Adorazione dei Pastori” di P.P. Rubens, la Biblioteca Civica “Romolo Spezioli”, tra le più note in Italia per il suo patrimonio librario antico, il cui cuore – la seicentesca Sala del Mappamondo – è vanto cittadino.

La città custodisce nel sottosuolo un complesso impianto idrico di cui fanno parte le Cisterne Romane di epoca augustea, le più grandi costruite dai Romani per estensione in metri quadri, la cui visita è imprescindibile per chiunque giunga in Città anche per poche ore.

Un posto d’eccellenza merita, nell’offerta culturale fermana, il settecentesco Teatro dell’Aquila, tra i più belli e grandi delle Marche: un ambiente prestigioso, arricchito dai fondali storici di Alessandro Sanquirico e dall’affresco centrale opera di Luigi Cochetti. La struttura, oltre a rappresentare uno dei beni culturali più apprezzati della Città, è sede di importanti stagioni di spettacolo lirico, sinfonico, di prosa secondo una tradizione plurisecolare che ha visto le sue scene calcate dai più grandi nomi del panorama internazionale.

Altro punto di interesse per cui è famosa Fermo è l’ottocentesca Villa Vitali, un prestigioso edificio realizzato su disegno dell’Architetto Gaetano Manfredi, oggi sede del rinnovato Teatro all’aperto, che ospita una parte significativa della stagione teatrale estiva.

Piazza del Popolo

Piazza del Popolo

Piazza del Popolo è il cuore della città di Fermo. Delimitata da portici cinquecenteschi in mattoni, ospita gli edifici pubblici più antichi del paese.

Le Cisterne romane di Fermo

Le Cisterne romane di Fermo

Le Cisterne romane di Fermo sono un autentico patrimonio dell’arte idraulica di età augustea, ingegnosa idea di Vitruvio. L’ingresso è in via degli Aceti.

Sala del Mappamondo

Sala del Mappamondo

La Sala del Mappamondo è situata nel Palazzo dei Priori di Fermo. Il Globo ligneo è stato disegnato dall’abate Amanzio Moroncelli nel 1713.

Biblioteca Civica Romolo Spezioli

Biblioteca Civica Romolo Spezioli

La Biblioteca Civica “Romolo Spezioli” nasce come biblioteca pubblica e vanta tre secoli di storia. Include 3mila manoscritti, 127 codici e 300mila documenti.

Il Teatro dell’Aquila di Fermo

Il Teatro dell’Aquila di Fermo

Il Teatro dell’Aquila di Fermo è stato inaugurato nel 1791. Da allora ha subito molti interventi di restauro e ospitato numerosi personaggi illustri.

Torre di Palme

Torre di Palme

Torre di Palme sorge sui colli che circondano Fermo: un antico borgo arroccato su uno sperone roccioso, ricco di storia e con una splendida vista sul mare.

Fermo: cosa visitare nei dintorni?

Visitare Fermo significa anche lasciarsi conquistare dal paesaggio nei suoi dintorni.

Fermo è arroccata attorno al Colle del Girfalco il cui parco, una delle più belle terrazze panoramiche della costa marchigiana, ospita numerose piante secolari.

La città può vantare due vere e proprie quinte naturali: da un lato il Mare Adriatico, distante solo otto chilometri dal centro urbano, e dall’altro lo scenario suggestivo di un entroterra di cittadine tipiche, borghi vicino Fermo che si spingono con un dolce paesaggio collinare fino alle pendici dei “monti azzurri” di leopardiana memoria: i Sibillini.

Questa posizione privilegiata fa sì che Fermo offra un mare pulito e spiagge ben attrezzate sulle quali praticare barca a vela, windsurf e kitesurf, come Lido di Fermo, Casabianca, Marina Palmense.

Il turista può godere la tranquillità dell’entroterra in agriturismi e strutture attrezzate per trekking, mountain bike ed equitazione, poiché la città si pone come porta d’ingresso naturale al vicino Parco dei Monti Sibillini. Le numerose attività ricettive propongono soluzioni adeguate per tutte le esigenze.

La storia millenaria del Paese di Fermo

Arroccata sul colle Sabulo, a 320 metri slm e a 6km dal mare, Fermo fu una delle più importanti colonie romane fin dal 264 a.C. con il nome di Firmum Picenum.

La sua storia è inserita in un contesto culturale che va dalle popolazioni Villanoviane ai Piceni come testimoniano alcuni ritrovamenti archeologici che ne attestano la presenza nella zona intorno al IX-VIII secolo a.C.

Turismo a Fermo: vivi la città

Scopri tutti i modi in cui puoi goderti le bellezze e le opportunità offerte da questa bellissima città delle Marche!

Fermo da vedere: un’offerta museale di alto livello

Per scoprire la città di Fermo il primo passo è conoscerne i bene culturali che la rendono famosa in tutta Italia: la Piazza, le Cisterne Romane, la Biblioteca, il Teatro dell’Aquila.

Ma non ci si può fermare qui. L’offerta culturale della città è arricchita anche dal Museo Diocesano annesso alla Cattedrale, che conserva fra altri pezzi di eccellenza la casula di Thomas Becket; la Sezione Archeologica Picena di Palazzo dei Priori, che testimonia compiutamente una delle più grandi civiltà italiche preromane attraverso manufatti bronzei unici per tipologia; l’Oratorio di Santa Monica, con un ciclo di affreschi tardo-gotici fra i più apprezzati delle Marche.

Nel seicentesco Palazzo Paccaroni, in Corso Cavour, sono collocati i Musei Scientifici: il Museo Polare “Silvio Zavatti”, unico in Italia, e il Museo di Scienze Naturali “Tommaso Salvadori”. Poco più avanti la Chiesa di San Filippo Neri, seconda fondazione filippina nelle Marche del ‘600, grazie al recente restauro è oggi diventata Auditorium e sala espositiva e accoglie spesso mostre e convegni.

Cosa vedere a Fermo in un giorno?
Scegli tra i tanti percorsi tematici

Vuoi scoprire per cosa è famosa Fermo? Visita la città scegliendo tra i nostri percorsi tematici! Tantissimi itinerari guidati per immergerti nel cuore della città.

ami il mare?

Fermo Mare, LIDeale per la tua estate

Lido di Fermo, Lido di San Tommaso, Casabianca e Marina Palmense: la città offre sia bellissime distese di spiaggia dorata, sia spiagge di ciottoli bianchi, bagnate da un mare splendido, da anni premiato con la Bandiera Blu.

Respira la natura in città

Fermo è la bellezza del Centro Storico, è la storia che si respira nei suoi palazzi e nelle sue Ville, è il blu del mare a pochi passi dalla città. Ma ha anche un meraviglioso cuore verde: scopri tutti i parchi per respirare la natura in città!

vuoi soggiornare a Fermo?

Trova le strutture perfette per le tue vacanze

Hotel, B&B, campeggi, ristoranti, agriturismi, stabilimenti balneari: qualunque siano i tuoi gusti qui trovi la soluzione ideale per la tua permanenza in città

You don't have permission to register