Fermo, prestigiosa città storica che sorge a due passi dal mare, dal gusto classico dove ognuno è protagonista.

Ultimi post dal magazine
Top

Gli eventi a Fermo

Caricamento Eventi
Dal 20 Luglio 2022 al 17 Agosto 2022
17:00
- Oratorio San Rocco
Mostre

Frammenti dei giorni e delle stagioni

Poesie Francesco Scarabicchi
Fotografie Giorgio Cutini

BIOGRAFIA
Giorgio Cutini è nato a Perugia nel 1947. Chirurgo, specializzato nelle nuove tecnologie: chirurgia laparoscopica e robotica. Si è inoltre dedicato alla fotografia scientifica e alla realizzazione di filmati nell’ambito della sua attività chirurgica.
Fondamentale per la sua formazione fotografica e artistica è stato l’incontro con Ugo Mulas, momento in cui si è avvicinato al mondo delle arti figurative collaborando alla pubblicazione di numerose monografie, volumi, e cataloghi di autori contemporanei. Di questi contatti avvenuti nel periodo della sua formazione e che lo hanno portato in prima istanza a diventare un collezionista e conoscitore dell’arte e degli artisti contemporanei, sono rimaste tracce indelebili, contaminazioni, tutto un bagaglio di esperienze, ricordi, emozioni che è sfociato nella necessità di esprimersi in prima persona. Importante per la sua vicenda artistica è stata la frequentazione assidua nell’ambito dello storico gruppo di fotografi del Centro Studi Marche, di Mario Giacomelli, Gianni Berengo Gardin ed Enzo Carli. Dal confronto, dal dialogo, e dall’amicizia con questi personaggi sono state poste le basi e le premesse teoriche per il Manifesto “Passaggio di Frontiera“ (Gennaio 1995), che è stata una tappa decisiva per la ricerca svolta nell’ambito della fotografia. La ricerca fotografica di Cutini si inserisce pienamente, come dichiarato nel Manifesto, quale strumento privilegiato per soddisfare un bisogno di conoscenza interiore, libero di spaziare tra realtà, astrazione e concetto. La sua opera è caratterizzata dall’uso non convenzionale dello strumento fotografico, tendente a valenze concettuali, è espressione soggettiva di concetti universali, il suo pensiero è rivolto alla ricostruzione di memorie ed ombre grafiche di paesaggio.
In Italia e all’estero Cutini ha partecipato a numerose esposizioni, sia personali che collettive. Ha curato e pubblicato libri d’arte e cartelle di incisioni e fotografie con artisti e con poeti contemporanei quali Alessandro Catà, Eugenio De Signoribus, Francesco Scarabicchi, Bruno Cantarini, Franca Mancinelli, Umberto Piersanti, Giampiero Neri, Mario Santagostini, Stefano Troiani, Donato Loscalzo.
Nel 1993 pubblica per le edizioni Quattro Venti di Urbino, il volume “Desiderio”, un’antologia di scritti e poesie di amici artisti in collezione. Nel 2002 è uscita, per la collana fotografica dell’editrice Gribaudo di Torino, una sua monografia “La Vertigine del Movimento” a cura di Enzo Carli. Nel 2007 è uscito per le edizioni della Mediateca di Ancona: “Gli archivi della fotografia e dei quaderni del MUSINF”, il volume “I fotografi del Manifesto” a cura di Enzo Carli e Carlo Emanuele Bugatti. Nel Luglio 2007 è nel volume “Fotografie dell’arte nella Marche” a cura di Mariano Apa per le edizioni del Comune di Loreto con poeti e artisti di spessore internazionale. Nell’aprile 2008 è uscito il volume monografico “Memografie ed altre storie” edito dalle edizioni Gribaudo con un saggio di Gabriele Perretta, scritto in occasione di una sua personale a Roma. Nel maggio 2009 esce il volume “Immagini dall’interno” per le edizioni Il lavoro editoriale in occasione della mostra personale nel Palazzo dei Priori a Fermo. E’ del maggio 2010 la pubblicazione di poesia e fotografia “Frammenti dei dodici mesi” con il poeta Francesco Scarabicchi presentata da Goffredo Fofi per le Edizioni dell’Obelisco di Brescia. Nel 2008 nel libro di Francesco Scarabicchi “L’attimo terrestre Cronache di arte 1974-2006” edito da Affinità elettive gli è stato dedicato un capitolo. Nel 2010 è dedicato nel libro di Armando Ginesi “Cinquanta anni attorno all’arte dalla A alla Z” edito da Affinità elettive, un intero capitolo. Nel 2011 esce il volume “Stimmung / Roma” per Onyx editrice: immagini di Giorgio Cutini timografie di Gabriele Perretta con postfazione di Mauro Ponzi, della collana Fotofonemi. Nel 2012 esce il volume “Saffo – frammenti” per le edizioni dell’Orso, con fotografie di Giorgio Cutini, traduzione poetica di Gilberto Marconi, introduzione di Galliano Crinella. Nel 2012 in occasione della mostra personale al Museo di Trastevere in Roma esce il volume “Ombre” edito da De Luca editori d’arte, a cura di Fabrizio D’Amico e nell’anno 2013 per il Premio nazionale Gentile da Fabriano esce “Passaggio di Frontiera 1995-2004” a cura di Galliano Crinella per le edizioni Quattroventi. Nel dicembre 2013 nel libro di Galliano Crinella “Stile libero” percorsi della ricerca artistica, edito dalle edizioni Sangverone gli sono stati dedicati 3 interi capitoli. Nel 2015 è nel volume di Enzo Carli “Quella porta sullo sguardo” viaggio breve nella fotografia artistica italiana, Ideas edizioni. Nell’Aprile 2016 nel libro di Vincenzo Marzocchini “Fotografi nelle Marche dal dopoguerra ad oggi”, gli sono state dedicate cinque intere pagine. Nell’ Aprile 2018 pubblica il libro “Mistero della fede” con testi di Lorenzo Canova, Gilberto Marconi, Donato Loscalzo, Vincenzo M. Spera, edito da “Silvana Editoriale”. Nel 2020 è nel volume di Nunzio Giustozzi “The Roman Forum Book” – Electa. Nello stesso anno esce “Poesia dello sguardo” in occasione della mostra antologica presso la Diatech Pharmacogenetics – ed. “Quattro Venti”. Nel 2021 nel libro “Fotografia e letteratura” di Vincenzo Marzocchini, edito Aletheia è inserito in vari capitoli.

Informazioni

0734.217140 - museidifermo@comuen.fermo.it - mostra aperta tutti i giorni ore 17.00-21.00, giovedì fino alle ore 23.00

Condividi: