Fermo, prestigiosa città storica che sorge a due passi dal mare, dal gusto classico dove ognuno è protagonista.

Ultimi post dal magazine
Top

La Chiesa di Santa Maria a Mare

 

Ascolta l'audiodescrizione

La chiesa di Santa Maria a Mare risale al milleduecento quando venne costruita dagli Eremiti di Sant’Agostino. Le vicende architettoniche di questo edificio hanno avuto alterne vicissitudini nel corso della storia, fino ad arrivare all’attuale struttura che è il risultato dell’unione di tre chiese preesistenti. L’ingresso principale, su piazza Lattanzi, fu traslato su uno dei lati dell’antica chiesa in epoca secentesca ed è costituito da una sobria facciata in mattoni e pietra arenaria, dove un semplice portale con timpano triangolare è sovrastato da un modesto rosone. Il bel campanile è originario dell’edificio duecentesco.

L’interno è diviso in tre navate con volte a crociera ed è il risultato di un restauro del 1911, condotto da Sigismondo Nardi, con il fine di riportare l’intero edificio ad un aspetto primitivo in tono con l’antico presbiterio. Sempre con lo stesso scopo il Nardi affrescò le volte con l’immagine dell’Assunta e le Virtù Teologali e Cardinali in cielo stellato. Nella zona presbiteriale (in fondo), un tempo completamente affrescata, rimangono diverse testimonianze pittoriche comprese tra il XIV e il XVI secolo. Nella parte sinistra si trova, in alto, un grande san Sebastiano, più in basso una Madonna con Angeli e, ancora, San Sebastiano, gruppo attribuito a Paolo da Visso. Nel lato sinistro una tomba ad arcosolio che reca un ben conservato affresco di scuola marchigiana trecentesca, rappresentante una Madonna con Bambino tra S. Caterina d’Alessandria e San Paolo. Degno di nota, sulla parete di sinistra della navata laterale, un frammento raffigurante uno stupefacente volto di santo attribuito alla bottega dei Salimbeni di San Severino Marche (XV secolo). La chiesa è stata, sin dal Medioevo, un importante centro di devozione mariana.

Usciti dalla chiesa, un ampio belvedere consente all’occhio di spaziare lungo le rive sabbiose dominando l’abitato di Porto San Giorgio, il moderno porto turistico e l’antico santuario di Santa Maria a Mare, centro devozionale di grande richiamo fin dal medioevo.

gallery

info


Punto informativo
Museo Archeologico
di Torre di Palme


orario di apertura fino al 31/1/2022
sabato e domenica 15.00-20.00

orario di apertura dall'1/2 al 31/3/2022
apertura su prenotazione

0734.53119

scrivici

You don't have permission to register